Paris, Bibliothèque Nationale de France, français 340

Brani della Compilation arthurienne di Rustichello da Pisa si alternano ad altri ispirati al Guiron le courtois.

Descrizione materiale

 

Segnatura:

340.

Origine:

 

Data:

Fine XIV sec. – prima metà del XV sec.

Supporto:

Membranaceo.

Numero di carte:

207.

Formato:

420 × 300 mm.

Fascicolazione:

 

Foratura:

 

Rigatura:

 

Mise en page:

Tre colonne di 54/58 linee. Iniziali grandi e piccole. Rubricato.

Scrittura:

 

Mani:

 

Foliazione:

 

Decorazione:

76 disegni a penna con tocchi di oro, opera dell’atelier del duca di Berry.

Legatura:

Su legno.

Altre informazioni:

Un foglio di guardia pergamenaceo all’inizio.

Antiche segnature:

 

Possessori:

 

Notizie storiche:

 

Contenuto

Brani della Compilation arthurienne di Rustichello da Pisa (Cigni 1993 1-195) si alternano ad altri ispirati al Guiron le courtois. Il codice contiene inoltre un brano del  Roman de Meliadus (Lath. 43 n.1 – 49n. 1), uno del Tristan en prose (Lös 252-344) e della Mort Artu Post-Vulgata (Bogdanow 687-689, 701-706).

Bibliografia

Bibliografia

Cigni, Fabrizio

1994                            Il romanzo arturiano di Rustichello da Pisa, edizione critica, traduzione e commento a cura di Fabrizio Cigni, premessa di Valeria Bertolucci Pizzorusso, Pisa, Pacini- Cassa di Risparmio, 1994, 365.

 

Gathercole, Patricia M.

1967                           Illuminations on the Manuscripts of Rusticien de Pise, “Italica”, 44 (1967), 400-408.

 

Løseth, E.

1890                           Le roman en prose de Tristan: le “Roman de Palamède” et la compilation de Rusticien de Pise. Analyse critique d’après les manuscrits de Paris, Paris, Bouillon 1890, (Bibliothèque de l’École pratique des hautes études, 82); rist. New York, Franklin, 1970; Genève, Slatkine, 1974.

Crediti

Scheda a cura di Francesca Gambino.
Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2012.