Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Str. App. 20 (265)

Contiene ai ff. ccvr-cclxv il Livre de forme de plait di Filippo di Novara.

Descrizione materiale

Segnatura: Str. App. 20.

Origine: La prima parte del ms. fu esemplata ad Acri intorno al 1290; la seconda parte fu copiata a Cipro verso la metà del XIV secolo. 

Datazione: fine del XIII / metà del XIV secolo.

Supporto: Pergamena.

Formato: 305×200 mm.

Numero di carte: 374 ff. Manoscritto composito che consta di due unità codicologiche: I (ff. 1-10, i-cciv) e II (ff. ccv-ccclxiv).

Scrittura: Nella I sezione, una gotica libraria, con interventi di due mani più tarde: a f. clxxviir una gotica di modulo leggermente minore e più rotonda (sec. XIV); sul verso, invece, una bastarda francese (XV sec.). Nella II sezione, gotica libraria del XIV secolo. Ai ff. ccclxiir-ccclxivv un intervento in scrittura corsiva del XVI sec. (Bisson 2008, 131).

Mani: una sola mano.

Foliazione: ottocentesca in cifre arabe per i primi dieci fogli; poi in numeri romani (i-ccclxiv).

Decorazione: La prima parte del codice fu decorata da un miniatore di origine francese detto Hospitaller Master, attivo a Parigi (1276-1280) e successivamente ad Acri (1280-1291). La miniatura del f. 1r della sezione I, che risale al 1290 circa, occupa il margine superiore della pagina e rappresenta l’Alta Corte di Gerusalemme riunita di fronte al patriarca e a Goffredo di Buglione. Cfr. Bisson 2008, 131.

Possessori: Verso la metà del XV secolo il codice risulta in possesso di Jean de Nores. Poi nel 1531 l’omonimo discendente, Jean de Nores, conte di Tripoli, mandò il codice a Venezia su richiesta del doge Andrea Gritti che voleva commissionare una traduzione italiana delle leggi in vigore a Cipro.

Notizie storiche: Il codice rimase nell’archivio del Consiglio dei Dieci fino al 1795, data in cui venne trasferito nella Biblioteca Marciana. Nel 1797 venne trasferito a Parigi e si poté recuperarlo nel 1816. Fu inviato, in seguito, a Vienna, per permetterne lo studio a Jean-Marie Pardessus. Il ritorno a Venezia avviene solo nel 1832.

Contenuto

Battaglia di Gamenario

Scritto a Cipro, con molta probabilità fra gli anni 1249 e 1253, il Livre à un sien ami en forme de plait di Filippo di Novara, conosciuto anche con il titolo Livre de forme de plait, è un trattato di diritto feudale consuetudinario che descrive le leggi e le procedure dell’Alta Corte dei regni latini di Cipro e di Gerusalemme.

Livre de forme de plait

Scritto a Cipro, con molta probabilità fra gli anni 1249 e 1253, il Livre à un sien ami en forme de plait di Filippo di Novara, conosciuto anche con il titolo Livre de forme de plait, è un trattato di diritto feudale consuetudinario che descrive le leggi e le procedure dell’Alta Corte dei regni latini di Cipro e di Gerusalemme.

Sfoglia

Non ci è stato possibile pubblicare le carte di questo manoscritto a causa di diritti di pubblicazione troppo elevati. 

Bibliografia

 

Beugnot, Arthur August

1841    Livre de Philippe de Navarre (Livre de forme de plait), in Assises de Jérusalem, a cura di A. A. Beugnot, in Recueil des historiens des croisades, Lois, Paris, Imprimerie royale, t. I, 1841.

 

Bisson, Sebastiano

2008    Il fondo francese della Biblioteca Marciana di Venezia, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2008, 130-134.

 

Edbury, Peter W.

2009    Philip of Novara, Le Livre de Forme de Plait, edited by Peter W. Edbury, Nicosia, Cyprus Research Centre, Series: Texts and Studies in the History of Cyprus, 2009.

 

Edbury, Peter W. – Folda, Jaroslav

1994    Two Thirteen-century Manuscrits of Crusader Legal Treatises from Saint-Jean d’Acre, «Journal of the Warburg and Courtauld Institutes», LVII, 1994, 243-254.

 

Folda, Jaroslav

1976    Crusader Manuscript Illumination at Saint-Jean d’Acre (1275-1291), Princeton University Press, 1976.

1996    The Hospitaller Master in Paris and Acre. Some Reconsiderations in Light of New Evidence, «The Journal of the Walters Art Gallery», LIV, 1996, 51-59.

 

Granclaude, Maurice

1923    Étude critique sur les Livres des Assises de Jérusalem, Paris, 1923, 31-32.  

1926    Classement sommaire des manuscrits des principaux livres des assises de Jérusalem, «Revue historique de droit français et étranger», ser. 4, 5 (1926), 418-475 : 460-462.

Crediti

Scheda a cura di Serena Modena.
Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2013.