Didascalie in francese in un disegno del Pisanello del Musée du Louvre, Parigi

  • Titoli: Didascalie in francese in un disegno del Pisanello del Musée du Louvre, Parigi
  • Datazione: Quarto decennio del Quattrocento.

Contenuto

Nel corso della sua carriera Pisanello fu un disegnatore instancabile. Egli è il solo artista della prima metà del Quattrocento del quale ci è giunto un elevato numero di disegni con prove di composizione e studi dettagliati ripresi dal vivo, la maggior parte dei quali è oggi conservata nel celebre Codice Vallardi realizzato nel quarto decennio del Quattrocento e custodito presso il Gabinetto dei disegni del Museo del Louvre di Parigi. Questa magnifica raccolta di 378 disegni, che originariamente furono attribuiti a Raffaello, a Leonardo e quindi al Pisanello, era un tempo di proprietà di una nobile famiglia piacentina, rimasta nell’anonimato, e fu poi acquistata dal mercante Giuseppe Vallardi nel 1856, per passare infine in Francia. All’interno di questa vasta collezione di disegni ve n’è uno, trattato a punta di penna con tracce di matita nera su carta tinta di rosso (Département des Arts Graphiques, inv. n. 2632; mm. 250×372), che raffigura una testa di cavallo con gualdrappa da torneo, che presenta sulle briglie e sulla corazza dell’animale le seguenti didascalie in francese: «vers la file de mon amy» e «vers la filgeta fyle de mon am(y)», ovvero «per la fanciulla figlia del mio amico». Tali scritte si caratterizzano per la stessa grafia gotica di quelle rinvenute a fianco dei cavalieri nelle sinopie dell’estesa decorazione arturiana della sala del Palazzo ducale di Mantova che, rimasta incompiuta, fu commissionata da Gianfrancesco Gonzaga al Pisanello molto probabilmente prima della fine dell’estate 1439 e rappresenta l’episodio del torneo del Château de la Marche enucleato nella seconda parte del Lancelot (capp. XLVII-XLVIII).

Bibliografia

Cordellier, Dominique – Lanfranc de Panthou, Caroline – Moench, Esther et alii

1996     Pisanello: Le peintre aux sept vertus, Catalogue de l’exposition, Paris, Musée du Louvre, 6 mai-5 août 1996, organisée par la Réunion des Musées Nationaux, le Département des arts graphiques du Musée du Louvre et le Museo di Castelvecchio de Vérone, par Dominique Cordellier, Caroline Lanfranc de Panthou, Esther Moench, et alii, Parigi, Réunion des Musées Nationaux, 1996, p. 61.

 

Degenhart, Bernhard

1972     Ludovico II Gonzaga in einen Miniatur Pisanellos, in «Pantheon», 30 (1972), pp. 193-210: 208, n. 9.

 

Fossi Todorow, Maria

1966     I disegni del Pisanello e della sua cerchia, Firenze, Olschki, 1966, n. 225.

 

Krasceninnikowa, Maria Gibellino

1920     Catalogo dei disegni del Pisanello nel codice Vallardi del Louvre, in «L’Arte», 23 (1920), pp. 5-23, 125-133, 226-229.

 

Paccagnini, Giovanni

1972     Pisanello alla corte dei Gonzaga. Mantova, Palazzo Ducale, Catalogo della Mostra a cura di Giovanni Paccagnini, con la collaborazione di Maria Figlioli, Milano, Electa Editrice, 1972, p. 94, 261.

Crediti

Scheda a cura di Serena Modena.
Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2019.