Opere

Aliscans

Composta con molta probabilità dopo il 1185, la Bataille d’Aliscans rappresenta il momento centrale nel ciclo di Guglielmo d’Orange, dove si racconta la morte del giovane Viviano, nipote di Guglielmo, eroe e “martire” cristiano, ucciso dall’esercito pagano nella battaglia combattuta sul campo di Aliscans, località vicino ad Arles, e le conseguenze di questo evento tragico per il conte Guglielmo.

Battaglia di Gamenario

Scritto a Cipro, con molta probabilità fra gli anni 1249 e 1253, il Livre à un sien ami en forme de plait di Filippo di Novara, conosciuto anche con il titolo Livre de forme de plait, è un trattato di diritto feudale consuetudinario che descrive le leggi e le procedure dell’Alta Corte dei regni latini di Cipro e di Gerusalemme.

Entrée d’Espagne

Capolavoro assoluto della letteratura franco-italiana e l’opera poetica «forse più rilevante di tutta la letteratura dell’Italia superiore fino al Rinascimento» (Folena 1964, 382), l’Entrée d’Espagne è tràdita da un prezioso manoscritto, il Francese Z 21 (257) della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia.

Guerra di Federico II in Oriente

Secondo le affermazioni dello stesso Filippo da Novara, i cosiddetti Mémoires dovevano contenere il racconto delle sue origini e delle ragioni che lo indussero a trasferirsi in Oriente, un certo numero di rimes et chansons dedicate all’amore, a temi religiosi, e alla guerra sostenuta dal suo signore, Giovanni I d’Ibelin, contro l’imperatore Federico II, nonché il racconto vero e proprio di questa guerra.